venerdì 9 giugno 2017

Perché le capre si arrampicano sull’Argan e sputano i semi da 10 metri di altezza?


Le capre, in Marocco, disseminano i semi di Argan sputandoli da 10 metri di altezza, arrampicate sugli alberi: così facendo permettono all’albero di diffondersi sul territorio.

 I ricercatori dell’Ecological Society of America hanno scoperto un nuovo processo di disseminazione di cui le capre sono responsabili che apre nuovi spunti di riflessione sulle modalità con cui alcune specie vegetali si diffondono. 
Lo studio, intitolato “Tree-climbing goats disperse seeds during rumination”, è stato pubblicato su Frontiers in Ecology and the Environment. 
Cosa succede.
 Nel secco sud del Marocco, è possibile osservare le capre addomesticate arrampicarsi sulla cima degli alberi di Argan alla ricerca di foraggio fresco di cui nutrirsi. 
In alcuni casi sono gli stessi pastori locali a tagliare gli alberi in modo da agevolare la salita degli animali, in particolare dei capretti che stanno muovendo i loro primi passi. 
Questa abitudine alimentare è ancor più frequente in autunno quando le capre passano tre quarti del loro tempo in cima agli alberi.


Gli alberi su cui si arrampicano sono gli argan (endemici proprio delle zone a sud del Marocco), che tutti noi conosciamo per l’olio molto diffuso come prodotto di cosmesi ed estratto dalle ‘noci’ contenute nel frutto, che è ricco di polpa, è più grande di un’oliva verde gigante e di cui le capre vanno ghiotte, ghiotte al punto di arrampicarsi fino a 10 metri di altezza.




Se le capre impazziscono per la polpa del frutto di argan, non sono però appassionate di ‘noci’ che infatti sputano.
 Questo sputare rappresenta per i ricercatori un’interessante variante della zoocoria, la disseminazione per opera degli animali che di solito disperdono i semi attraverso le feci. 
Insomma, se l’argan è così diffuso è grazie a queste capre coraggiose e golose. 

 Fonte: http://scienze.fanpage.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...